Inventing Anna: la rappresentazione esplicita di un personaggio fa finire Netflix in tribunale

Quella di Anna Sorokin è una storia di truffe, contraffazioni, bugie sconsiderate e reiterazioni in grande stile, una di quelle storie che Netflix non poteva farsi sfuggire; per restare in tema però, non gli è sfuggita neanche una citazione in giudizio per lo show in questione.

Pubblicità

Avvicinarsi alla fisica e alla matematica grazie a sitcom animate: La comicità scientifica di Futurama

Chi l’ha detto che il mondo della scienza è fatto solo di numeri e logica? Di sicuro non la fama ottenuta da Futurama, la serie animata fantascientifica per eccellenza. Quel giusto quantitativo di comicità e stereotipi dato dallo stesso padre dei Simpson, Matt Groening, viene infatti mischiato alla perfezione con nozioni di fisica e tecnicaContinua a leggere Avvicinarsi alla fisica e alla matematica grazie a sitcom animate: La comicità scientifica di Futurama

Severance e i suoi spazi disagianti. Qual è l’ispirazione dietro la sua struttura così disturbante?

In un mondo in cui si cerca di bilanciare il proprio status fra lavoro e vita privata, Severance introduce una risolutiva invenzione che sicuramente vedremo come prossima frontiera della biotecnologia; la cosiddetta “Scissione” (trad. Severance).

La costruzione del mito di Thomas Shelby. Un personaggio iconico come le sue sfumature

Steven Knight ha creato Thomas Shelby, grazie ad una sigaretta, un berretto degli anni ’20 e un bicchiere di whisky sempre a portata di mano; ma il capostipite dei Peaky Blinders è diventato un essere mitologico anche grazie all’aiuto dei suoi fan e di un carismatico Cillian Murphy.

“Tratto da una storia vera”. Ma è realmente così? The Staircase nell’occhio del ciclone per aver tradito i fatti originali

Semmai vi dovesse capitare di finire al centro di un’inchiesta giudiziaria, badate bene a quali troupe televisive decidete di far entrare in casa vostra, perché potreste ritrovarvi come Michael Peterson e subire oltre che un danno, la beffa!

Celebriamo il mese del Pride con le più libere, inclusive e orgogliose serie tv degli ultimi tempi

Euphoria, con le sue mille sfaccettature e temi impattanti; Grace e Frankie, con la sua ironia e voglia di non perdersi mai d’animo; Heartstopper ed il suo viaggio gentile e introspettivo; Pose, la grande festa a cui tutti sono invitati ad esternare ciò che sono. Skam, Sex Education, Orange Is The New Black, Élite, Sense8Continua a leggere Celebriamo il mese del Pride con le più libere, inclusive e orgogliose serie tv degli ultimi tempi

Chi sono Le Fate Ignoranti? “Quelle che incontriamo e non riconosciamo”

“Sono ignoranti, esplicite, anche pesanti a volte. […] Ma sono anche molto spesso delle fate, perché capaci di compiere il miracolo di travolgerci”.

Storie di chi ha provato ad eguagliare i Simpson e si è ritrovato inciso su una lapide

Siamo nei favolosi anni Ottanta, quelli che hanno segnato la seconda Golden Age della serialità televisiva e che iniziano a muovere i passi verso una prospettiva e dei contenuti più originali. All’interno di questo vento innovativo e pionieristico arrivano loro, i personaggi animati che da quel momento in poi rivoluzioneranno il concept delle serie animateContinua a leggere “Storie di chi ha provato ad eguagliare i Simpson e si è ritrovato inciso su una lapide”

Squid Game e la sua estetica che non viene lasciata al caso: la meticolosa scelta dei simboli e dei colori

Dopo il primo, sbalorditivo, Oscar vinto da Parasite, la Corea del Sud si aggiudica ulteriori riconoscimenti con Squid Game, la serie che ha totalizzato 111 milioni di telespettatori durante i suoi primi 28 giorni su Netflix, diventando la serie tv più vista in assoluto sulla piattaforma. Con un messaggio che sembra nascosto e velato, SquidContinua a leggere “Squid Game e la sua estetica che non viene lasciata al caso: la meticolosa scelta dei simboli e dei colori”

WeCrashed racconta la nascita e il declino di una start-up “unicorno”

Il sogno americano, un’idea lungimirante e ambiziosa, un CEO pronto a conquistare il mondo, e poi la rapida ascesa, una valutazione da 47 miliardi di dollari, un’azienda destinata a divenire la stella polare delle start-up pionieristiche statunitensi. Il declino, la caduta di un’istituzione, il “crash” di cui parla la nuova serie di Apple TV. QuantoContinua a leggere “WeCrashed racconta la nascita e il declino di una start-up “unicorno””