Walter Chiari e Ava Gardner: la relazione che ispirò “La Dolce Vita”

Immaginate la Roma luminosa e scintillante degli ultimi deliziosi anni ’50. Una Roma, che si era ripresa lo scettro del mondo, che qualche anno dopo avrebbe ospitato le sue prime ( e finora uniche) Olimpiadi Estive. Una Roma in cui era davvero possibile tutto. Anche vedere la più grande attrice di Hollywood, Ava Gardner, amoreggiareContinua a leggere “Walter Chiari e Ava Gardner: la relazione che ispirò “La Dolce Vita””

Pubblicità

Antonio Cifariello, Maurizio Arena e Renato Salvatori: i simboli dell’Italia “giovane” della Dolce Vita

Moda e Cinema: l’Italia della Dolce Vita (articolo pubblicato sul mensile “Smart Marketing” il 31/08/2019)

La moda è stata strettamente legata al cinema fin dal suo nascere, ingigantendosi con il fenomeno dello star system hollywoodiano. La Hollywood italiana è stata la Cinecittà degli anni ‘50, quando il cinema italiano ha cominciato ad affermarsi attraverso alcuni autentici capolavori (ed un’accorta politica di sostegno statale).

L’Italia in mostra: quando la Roma cinematografica era il centro del mondo (saggio pubblicato sul mensile Smart Marketing il 30 agosto 2018)

Sketch tratto da “Genitori in blue jeans”(1959), con P.De Filippo, U.Tognazzi e M.Carotenuto

“Genitori in blue-jeans” non è altro che una mini-Dolce Vita ( il capolavoro di Fellini uscì pochi giorni dopo, ma se ne parlava ormai da mesi ): una Dolce Vita, certo, come poteva concepirla un Mastrocinque ( il regista ), superficiale, ridanciana, molto più vicina alla farsa che all’affresco sociale. Eppure lascia il segno, perchéContinua a leggere “Sketch tratto da “Genitori in blue jeans”(1959), con P.De Filippo, U.Tognazzi e M.Carotenuto”

Le copertine e le contro-copertine dell’epoca della Dolce Vita

Cinecittà: la “Hollywood sul Tevere”. L’epopea della Dolce Vita italiana. Le ragioni del boom.