“Io non vedo, tu non parli, lui non sente”(1971), con Alighiero Noschese, Enrico Montesano e Gastone Moschin

Siamo nei primi anni ’70, in un periodo di passaggio di consegne nel cinema italiano e più precisamente nella commedia all’italiana. Posti sotto un munifico contratto da Dino De Laurentiis, è questo il momento in cui brillano le stelle cinematografiche di Alighiero Noschese (già affermato e amatissimo artista televisivo) ed Enrico Montesano, più giovane, attoreContinua a leggere ““Io non vedo, tu non parli, lui non sente”(1971), con Alighiero Noschese, Enrico Montesano e Gastone Moschin”

Pubblicità

Il meglio del cinema italiano nel 2017 (articolo pubblicato sul mensile “Smart Marketing” il 29 dicembre 2017)

Addio a Gastone Moschin, il “signore del cinema italiano” (saggio pubblicato sul mensile “Smart Marketing” il 06/09/2017)

Se ne è andato anche l’ultimo amico nostro. A 88 anni è morto Gastone Moschin, l’attore che è entrato nel nostro immaginario (comico e amaro) collettivo con l’architetto Rambaldo Melandri, compagno di zingarate con i suoi inseparabili quattro amici. Gastone è stato un attore di grandissimo valore, uno dei più importanti e poliedrici della nostra cinematografia.Continua a leggere “Addio a Gastone Moschin, il “signore del cinema italiano” (saggio pubblicato sul mensile “Smart Marketing” il 06/09/2017)”

Gli anni ’70: dagli esperimenti cinematografici alle “nuove leve”.

Gli anni ’70 sono un decennio in cui, se non avviene il definitivo cambio di generazione nel cinema italiano, perlomeno si verifica una sorta di convivenza, o meglio, di affiancamento tra la vecchia e la nuova generazione. Un decennio dunque ricco di novità, che rispecchia i profondi cambiamenti sociali della società italiana dell’epoca. Un’epoca diContinua a leggere “Gli anni ’70: dagli esperimenti cinematografici alle “nuove leve”.”

Il celebre sketch della stazione, tratto dal film “Amici miei”(1975), il capolavoro epocale di Mario Monicelli, con Tognazzi, Moschin e Noiret

“Amici miei”(1975) è un film epocale, diretto da Mario Monicelli, ma ideato da Pietro Germi, che non poté dirigerlo a causa della sua prematura scomparsa. La storia dei cinque amici di mezz’età e delle loro “zingarate”, spesso, molto spesso divertenti, ma avvolte da un pizzico di amarezza. Cinque maschere burlone indossate per dimenticare il veroContinua a leggere “Il celebre sketch della stazione, tratto dal film “Amici miei”(1975), il capolavoro epocale di Mario Monicelli, con Tognazzi, Moschin e Noiret”

Sketch tratto da “Le fate”(1966) con Gastone Moschin e Claudia Cardinale

Lo sketch qui proposto è tratto dal film “Le fate” del 1966 e più precisamente dall’episodio “Fata Armenia”, con Claudia Cardinale e Gastone Moschin. Attore di grande talento, Moschin è stato forse il più grande nella sua poliedricità, perfetto come nessun altro, nella sua capacità di passare da un genere all’altro senza mai fossilizzarsi in una solaContinua a leggere “Sketch tratto da “Le fate”(1966) con Gastone Moschin e Claudia Cardinale”

Le pellicole memorabili della Dolce Vita: 37 grandi commedie all’italiana.

Il genere della commedia all’italiana fiorente dagli inizi degli anni ’50 agli inizi degli anni ’80, ha prodotto nel corso di questi 30 anni, capolavori assoluti della nostra cinematografia. Pellicole, volti e autori rimasti indelebilmente nel patrimonio culturale nazionale. Presento quì una selezione di 37 pellicole memorabili della commedia all’italiana, dai primi vaggiti di “Pane, amoreContinua a leggere “Le pellicole memorabili della Dolce Vita: 37 grandi commedie all’italiana.”