Sketch tratto dal film “Amore e chiacchiere”(1956), con Vittorio De Sica e Gino Cervi

Amore e chiacchiere, è una favola morale con spunti satirici ( la stigmatizzazione degli eventi, vizio radicato negli italiani; la vanità della parola ridotta a chiacchiera ) e con lungimiranti intuizioni ( l’importanza della tv, che stava iniziando ad ingranare proprio in quell’annata ). Continua a leggere

Annunci

Sketch tratto dal film “La stanza del vescovo”(1977), con Ugo Tognazzi.

Fedele versione del bel romanzo di Piero Chiara, il film è un vero e proprio monumento al grande Ugo Tognazzi: perfetto nell’incarnare un personaggio laido, patetico e contraddittorio, in cui mette molto delle proprie passioni erotico-culinarie, con un fondo di malinconia straziante. Continua a leggere

Sketch tratto da “Otto e mezzo”(1962), il capolavoro di Federico Fellini, con Marcello Mastroianni

Sorretto da un Marcello Mastroianni stratosferico, nei panni dell’alter-ego del Maestro Fellini, il film è un gioco di specchi pirandelliano, esempio di modernità cinematografica, grande omaggio all’universo del cinema e ai film come metafora dei sogni. Continua a leggere

Sketch tratto da “Le conseguenze dell’amore”(2004), con Toni Servillo

Opera seconda di Paolo Sorrentino, per la seconda volta insieme a Toni Servillo, suo alter-ego cinematografico, nel film si avverte già la capacità del regista napoletano di lavorare sulle convenzioni nostrane- in questo caso il film di mafia-sabotandole, quasi facendole implodere, trasformandole in qualcosa di nuovo e mai visto. Continua a leggere

Sketch tratto da “Tre uomini e una gamba”(1997), con Aldo, Giovanni & Giacomo

“Bastano tre per fare una coppia”, si diceva in un vecchio film americano. L’esordio sul grande schermo, per Aldo, Giovanni e Giacomo, al secolo Aldo Bagni, Giovanni Storti e Giacomo Poretti, l’unico vero trio della storia del cinema italiano, avviene con quello che è ritenuto il loro capolavoro, ovvero “Tre uomini e una gamba”(1997). Continua a leggere

Il film “Io piaccio”(1955), con Walter Chiari, Aldo Fabrizi e Peppino De Filippo

Commedia indiavolata, movimentata e dal ritmo frenetico, Io piaccio, anche conosciuta con il titolo de La via del successo con le donne è uno dei film più divertenti degli anni ’50. Continua a leggere

Sketch tratto da “Una su 13″(1969), con Vittorio Gassman e Sharon Tate

Co-produzione internazionale, facente parte di quelle commedie all’italiana definite d’esportazione, “Una su 13″(1969) è la versione farsesca del romanzo “Il mistero delle dodici sedie” di Ilf e Petrov, quì rispolverato con un pizzico di erotismo e tanto ritmo. Continua a leggere