Sketch tratto da “Parigi è sempre Parigi”(1951), con Aldo Fabrizi e Ave Ninchi

La storia di una comitiva di italiani a Parigi per una partita di calcio della nazionale, che si abbandona alle bellezze della capitale francese, con provinciale ardore. Un cast di grande classe, capitanati da Aldo Fabrizi, che nel 1951 è uno dei massimi artisti nazionali e sinonimo di sicuro incasso al botteghino. Il film non è altro che un candido racconto di piccole avventure di gente modesta, con alcune osservazioni sull’insorgente turismo di massa (la fulminea visita al Louvre, il tour in autobus) e il provincialismo degli italiani all’estero davvero ben centrate. Ottimo anche la parte documentaristica riservata alla vita dei locali notturni e ai loro numeri, d’altronde il regista Emmer, era anche un documentarista. In forma tutti gli interpreti, oltre al già citato Aldo Fabrizi, che spera in qualche avventura galante, spicca la bellezza strepitosa di Lucia Bosè, quì all’apice della popolarità. Grande film, da vedere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...