Sketch tratto da “Bellissima”(1951), di Luchino Visconti. Con Anna Magnani e Walter Chiari.

“Bellissima”, nato da un’idea di Cesare Zavattini, è la storia di Maddalena Cecconi, alias Anna Magnani, in uno strepitoso ritratto di donna disperante, grottesco sul falso mito del cinema, ma è anche un ritratto di donna impietoso di chi sa che i sogni sono destinati a infrangersi di fronte alla ferocia della realtà. Una favola sulla filosofia del neorealismo, di cui si dichiara l’illusione e si decreta il tramonto. Visconti ebbe il merito di esaltare l’istinto popolare e il divismo artigianale della Magnani, all’apice della carriera e ormai pronta al grande salto oltre-oceano. Il regista realizzò il suo sogno di lavorare con Nannarella, la quale incarna superbamente il mondo popolare e genuino contro quello feroce e artificioso di Cinecittà. Grande, grandissimo anche Walter Chiari, nella parte del truffatore, che promette sogni di gloria alla Magnani e le ruba tutti i risparmi. Capolavoro della commedia neorealista ebbe più di un merito nel tracciare la strada verso la creazione della commedia all’italiana vera e propria, genere destinato a fare epoca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...