Sketch tratto da “Doppio delitto”(1977), con Marcello Mastroianni e Agostina Belli

Pochi mesi prima che Ettore Scola riunisse nuovamente la coppia Mastroianni-Loren sul set del suo capolavoro “Una giornata particolare”, che frutterà a Marcello la terza nominations all’Oscar, esce nella sale il giallo diretto da Steno, dal titolo “Doppio delitto”(1977). Qui Mastroianni è un commissario di polizia, nel cuore della Roma antica nei pressi di Piazza Navona. Un funzionario senza qualità che per aver fatto un errore viene punito con un impiego all’archivio. A questo commissario spento, senza più slanci, ma non stupido, viene affidata finalmente, per caso una indagine su un duplice assassinio. E naturalmente riesce a dipanare la matassa, ottenendo addirittura la promozione. Il suo poliziotto remissivo e paziente costruito con finezza resta un pò simile a quello più famoso de “La donna della domenica”, di qualche anno prima. Eppure, come quello del precedente film, risulta molto efficace, riuscito, credibile.
“Il mio commissario Bruno Baldassarre è la sintesi di tutti i commissari italiani. Non adoperano il revolver, indovinano la verità per caso o perché c’è una spiata. Non usano i cazzotti, non sono mai eroi, sono sempre uomini grigi” ( Mastroianni a proposito del film ). Resta nella sua filmografia come un film minore ma che mette in luce l’infinita varietà di interpretazioni che lo fanno passare, senza soluzioni di continuità, a personaggi diversissimi tra di loro. Un “giallo” ben confezionato, un piccolo gioiello misconosciuto. Da vedere!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...