Sketch tratto dal film “Permettete signora che ami vostra figlia?”(1974) con il grande Ugo Tognazzi in una delle sue migliori interpretazioni.

Diretta dal regista Gian Luigi Polidoro, “Permette signora che ami vostra figlia?” è la splendida storia di un capocomico e della sua scalcinata compagnia, che scrive un dramma su Mussolini e la Petacci; recitandolo imbocca la via del successo, ma anche quella della follia per immedesimazione col personaggio di Mussolini. Da metà film in poi, Tognazzi è completamente pelato, così come lo era il duce e sorprende nella capacità di rendere perfettamente tic e atteggiamenti di Mussolini. Sciamannato fin che si vuole, e scollato nei nessi tra realtà e finzione, ha però svariati momenti di una buffoneria irresistibile che sconfina nell’assurdo come l’immaginario té a quattro di Claretta, Ben, Adolfo ed Eva. Il merito è degli attori e della loro geniale guitteria, su tutti Tognazzi, per il quale ormai gli aggettivi si sprecano. Il titolo del film corrisponde alla frase ( autentica ) con cui Mussolini si rivolse alla madre di Claretta Petacci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...